Pronto intervento idraulico Roma-Chi siamo

Pronto intervento idraulico Roma-Chi siamo

Decalcificazione caldaie

Pulizia scambiatore della caldaia
Pulizia scambiatore della caldaia

Tubature

Stai ristrutturando casa? Probabilmente ti chiederai quale materiale sia meglio utilizzare per i tubi per gli impianti idraulici domestici. Le alternative da prendere in considerazione sono il polipropilene, il multistrato e il rame. Vediamo le loro principali caratteristiche per arrivare a una scelta consapevole.

Impianti con tubi in pvc e polipropilene

I tubi in polipropilene per l’impianto idraulico presentano numerosi vantaggi e sono tra i materiali maggiormente usati. Li riconoscerai facilmente perché sono di colore blu o verde. Sono molto leggeri, hanno ottime capacità di resistenza alla corrosione causata dalle sostanze chimiche e resistenza alle abrasioni. Sono inodori e non trasmettono sapore all’acqua. Ciò li rende perfetti come conduttori di acqua potabile, soprattutto fredda. Hanno eccellenti capacità meccaniche per temperature fino a 90-100 gradi. Hanno costi contenuti e si trovano facilmente in commercio.

Il solo svantaggio sta nella resistenza al calore. Superati i 90-100 gradi potrebbero essere soggetti a dilatazioni con relative perdite. Sarebbe bene manutenere periodicamente l’impianto per evitare questo inconveniente. I tubi in polipropilene sono semi-rigidi e non possono essere curvati più di tanto. Il problema si risolve inserendo dei raccordi per cambiare direzione.

Impianti con tubi multistrato

I tubi idraulici multistrato sono molto semplici da posare e stanno progressivamente sostituendo i tubi in pvc grazie ai loro vantaggi. Sono integrati con uno strato in alluminio per mantenere una buona curvatura e trattati con un particolare procedimento chimico che li rende più robusti e resistenti al calore. Si reperiscono facilmente. Il loro prezzo è contenuto e molto più economico del rame.

Lo svantaggio è che possono tollerare temperature solo fino a 90 gradi, esattamente come accade per i tubi in polipropilene. Quando la temperatura aumenta eccessivamente ci possono essere delle dilatazioni che portano a perdite se non viene fatta un’adeguata manutenzione.

Impianti con tubi in rame

Il rame è un materiale usato fin dall’antichità per gli acquedotti e come contenitore di acqua dato che è completamente atossico. Ha moltissimi vantaggi. Questo materiale è robusto e resiste molto bene agli urti. Non si deteriora e rende gli impianti sicuri e affidabili anche dopo decenni dalla loro realizzazione. Si presta a essere piegato, il che lo rende adatto a qualsiasi tubatura. In caso di rottura può essere riparato senza difficoltà. Sopporta temperature elevate ed è impermeabile. Se hai un occhio di riguardo per l’ambiente ti farà piacere sapere che è totalmente riciclabile. Ha proprietà battericide dato che non permette il proliferarsi di batteri e virus. Il solo svantaggio è il prezzo piuttosto elevato.

Dopo una breve panoramica sui principali materiali utilizzati nei tubi per impianti idraulici domestici, vediamo come scegliere il materiale più adatto alle tue esigenze e al tuo portafoglio.

Quali domande porsi prima di scegliere i tubi per impianti idraulici domestici?

Quando scegli i tubi per l’impianto idraulico dovrai tenere conto innanzitutto del tuo budget di spesa. Ti consiglio di porti alcune domande circa le tue esigenze:

quanto posso spendere per l’impianto?affitterò la casa o la metterò in vendita? Questa è una domanda cruciale. In questi casi dovrai rivolgerti a un esperto per ottenere un certificato di conformità.dove è collocata la mia abitazione? Se l’acqua nei tubi raggiunge temperature elevate potresti optare per un materiale piuttosto che per un altro per resistenza al calore e potere battericida.quante stanze da bagno e cucine ci sono nella mia casa? Installerò una vasca da bagno con doccia? solo la vasca? solo la doccia?quanto sono disposto a spendere per la rubinetteria? Ti consiglio di optare per materiali di qualità che siano durevoli e evitino perdite dopo poco tempo.

La funzione dei tubi per gli impianti idraulici domestici è quella di portare acqua in casa e distribuirla in bagno, in cucina, in lavanderia e in giardino, se ne hai uno. Dovrà smaltire correttamente anche le acque chiare e le acque scure. Se hai dimestichezza con la materia puoi installare il tuo impianto da solo, ma ti consiglio dirivolgerti a un professionista per avere un impianto a norma e certificato.

Sostituzione flessibili

Tubo flessibile
Tubo flessibile